Sotto la doccia con gli occhiali

A me è successo. Si chiama sovrappensiero o incanto, distrazione, alienazione o demenza.
E’ accaduto inseguendo pensieri, sulla scorta di letturine su quel genio dell’italianità, del cinema e della cucina, che fu Ugo Tognazzi, intorno al rigenerarsi, nei profumi, dello spicchio d’aglio che “soffre” nella padella d’olio caldo o all’immolarsi d’una foglia di basilico sulla cima d’un piatto di spaghetti.
Quasi una religione. Continue reading