BISTROT MOOD // Il Corriere della Pera

Il Bistrot è il ristorante, la trattoria d’altri tempi, la caffetteria dei miracoli, la vineria, il luogo dell'anima dove ci si incontra, si scambiano parole. Il Bistrot è anche luogo dove si scambiano parole e il Corriere della Pera vuole raccogliere quelle che un po' meritano di essere ricordate!


Lo zabaione al moscato con le fragole

21 ottobre 2013 - Postato da: Marco
Tag:, , , , , , , , , ,

I Love Food, I Love Bistrot

INGREDIENTI:

    • 120 gr. di Fragole
    • 4 uova
    • 125 gr. di zucchero
    • 250 gr. di panna freschissima
    • 150 ml. di vino rosso
    • 30 ml. di Moscato
    • 30 ml. di Porto

PREPARAZIONE:

Si prendano 4 uova. Rotte, si mettano i rossi in una pirofila, e i bianchi in frigorifero.
I primi serviranno per lo zabaione, i secondi serviranno per un tiramisù rigorosamente senza panna o per una frittata strepitosa e molto proteica, più tardi, quando sarete affranti per aver fallito questa piccola prova di cucina.
Ai 4 rossi aggiungeremo 80 gr di zucchero semolato e 4 mezzi gusci di moscato fermissimo.
E’ bandito il moscato d’Asti che fa le bolle.

Avveduti come siete avrete senz’altro già messo in acqua fredda un paio di fogli di gelatina da dolci. Bravissimi.

Ora, a bagno maria, potete procedere alla cottura delle uova e alla loro trasformazione. Non è difficile.
La faccenda dura 3 minuti. Ma se sbagliate potete buttare tutto. Nell’organico, mi raccomando. Dividete ed imperate!

A mescolare di nuovo tutto in un unico calderone ci penseranno, giustamente, i netturbini appena nei pressi dell’inceneritore.

Sbattete con la frusta senza troppa energia. Sarà questione di attimi e ad un tratto il composto lieviterà facendosi crema. Appena comincerà a filare togliete dal fuoco. Fatto?
Bene, bene, bene!

A quello, ancora caldo, aggiungete la gelatina in fogli che sarà nel frattempo diventata una massa ributtante ed appiccicosa. Così dev’essere.

Mescolate e passate tutto in un colino con buchi piccolissimi. Lasciate riposare qualche minuto. Montate, con le fruste elettriche che vi hanno regalato per il vostro terzo matrimonio, 250 grammi di panna freschissima ed aggiungetela all’impasto precedente. Mescolate delicatissimamente dal basso verso l’alto con la Luisa (un giorno vi dirò) fino a miscelare perfettamente la panna con il resto degli ingredienti.

Procuratevi 5 stampini in alluminio per soufflé. Potete riempirli con la crema gialla e lasciarli in frigo per un paio d’ore.

Preparatevi ora una strepitosa crema di fragole in questo modo.

Mettete in un pentolino 150 ml di vino rosso, 30 ml di porto e 45 gr di zucchero. Mettete tutto sul fuoco e fate ridurre della metà.
A riduzione avvenuta aggiungete 120 gr. di fragole. Frullate, frullate, frullate e fate raffreddare in frigo.

Dopo un paio d’ore potrete comporre il piatto.
Zabaione, fragole fresche in piccoli tranci, crema di fragole e un paio di foglie di menta.

BACI

La ricetta fotografata passo dopo passo!